Spedizione gratis dal lunedì al venerdì, in tutta Italia!
Vai a Colvin
Consigli per la cura, Piante

Rimedi della nonna per innaffiare le piante quando sei fuori di casa

Andare a trovare i parenti, una gita fuori porta o un fine settimana al mare: le piccole gioie della vita sono diventate molto importanti in questo periodo particolare. Quando programmi un’uscita estiva e sei fuori di casa, come puoi innaffiare le tue piante?

È vero che esiste la possibilità di lasciarle alla vicina o incaricare qualche amica fidata affinché vada a casa tua per prendersene cura, ma nel caso in cui non fosse possibile? Che cosa puoi fare? Certo è che non puoi abbandonarle al loro destino. Devi trovare un modo per innaffiare le tue piante. Di seguito, ti sveleremo alcuni trucchi casalinghi. Non preoccuparti! Nella tua casa troverai tutto il materiale occorrente.

innaffiare le piante

Meglio un rimedio casalingo oggi che una gallina domani

Il trucco della bottiglia di plastica

  • Bottiglia di plastica
  • Ago da cucito

Il trucco per eccellenza e tra i più semplici per innaffiare le piante è la bottiglia di plastica. Devi semplicemente fare un piccolo foro sul tappo della bottiglia con un ago. Scalda leggermente l’ago affinché sia più facile fare il buco nel tappo di plastica. Una volta fatto il buco, capovolgi la bottiglia nella terra, così bagnerai costantemente il terreno con piccole goccioline.

Secondo le dimensioni del foro, l’acqua scorrerà più lentamente o più velocemente. Se hai esagerato e il foro è troppo grande, puoi limitare l’uscita dell’acqua mettendo un batuffolo di cotone all’interno del tappo prima di avvitarlo e voilà!

Trucco dell’acqua e del vaso

Se stai pensando di introdurre il vaso direttamente in un contenitore pieno di acqua, pessima idea! Al ritorno delle vacanze troverai la tua pianta in fin di vita. Se devi innaffiare le piante in tua assenza, meglio evitare questa soluzione. Il trucco è di mettere uno spessore tra la base del vaso e il recipiente in modo che la pianta non sia sommersa dall’acqua. Devi innaffiarla, non affogarla.

Trucco della corda di cotone

L’ultimo trucco, ma non meno importante, è il trucco della corda di cotone. Sembra pura fantasia, ma non lo è! Questo rimedio casalingo per innaffiare le piante consiste nell’interrare un capo della corda nella terra della pianta e sommergere l’altro capo nell’acqua in un recipiente. L’acqua scorrerà da un capo all’altro, bagnando la terra della pianta e innaffiando poco a poco. Non è necessario che la corda sia di cotone. Puoi utilizzare qualunque materiale assorbente.

Ogni trucco elencato farà in modo che le tue piante sopravvivano alle tue meritate vacanze e che siano innaffiate correttamente. Qualche giorno prima di partire, fai una prova in modo da verificare che funzioni tutto bene e che le piante siano perfettamente innaffiate.

innaffiare le piante quando sei fuori

Preparale bene

Affinché al tuo ritorno tutto sia come quando sei partita, innaffia le tue piante abbondantemente e sistemale in un posto dove ricevano luce indiretta. Non devono restare al buio, ma nemmeno devono ricevere i raggi del sole direttamente per molte ore. Infine, per completare l’opera, elimina tutte le parti secche o brutte e le foglie grandi. Così facendo, potrai andare in vacanza senza nessuna preoccupazione per le tue piante. Ecco arrivato il momento di goderti le tue meravigliose vacanze, qualunque sia la destinazione!

Se vuoi sapere di più sulle piante e sulle cure per l’estate, continua la tua lettura con questo articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *