Vai a Colvin
Mondo Colvin

Quali fiori blu conosci?

Simbolo di calma, tranquillità ed equilibrio, quale colore migliore potrebbe decorare la nostra casa o il nostro giardino? Vi sveliamo i fiori blu naturali esistenti in natura e senza colorazioni artificiali!

In psicologia il colore blu indurrebbe chi lo osserva a percepire un senso di quiete e relax e chi lo predilige è una persona solida e sicura, dotata di equilibrio interiore. Adornare il tuo giardino con fiori di questa tonalità cromatica potrebbe essere un buon modo per donare pace alle tue giornate. Se è anche il tuo colore preferito, sei a cavallo. È arrivata l’ora di coltivare una bella pianta che produce fiori blu naturali, che se combinati con fiori dalla palette color porpora o viola, azzurro, viola, indaco, glicine, otterrai un bel giardino dalle sfumature cerulee.

Ahinoi però, le varietà di fiori blu in natura sono una vera rarità, per cui sono in molti a tentare di riprodurli artificialmente. Oltre alla recente introduzione di  alcuni esemplari geneticamente modificati, poiché non esistenti in natura, come per esempio il Crisantemo blu, alcune specie sono particolarmente soggette all’alterazione del loro colore da parte dei vivaisti. Questo succede soprattutto nel caso delle orchidee, nel tentativo di riprodurre le cosiddette Vanda coeruleae, unico esemplare di orchidee naturalmente blu. Trattandosi di un colore d’eccezione per questa specie, costa generalmente di più rispetto a quelle di colori più comuni: tra i 40 e i 50 euro circa. Quando le dimensioni sono particolarmente grandi possono valere anche di più. Per tale motivo alcuni vivai potrebbero cercare di far passare per naturali varietà che in realtà hanno poco di naturale, introducendo una sostanza colorante nei fiori di base bianca una sostanza colorante. Questa viene iniettata durante il germoglio in modo che una volta sbocciati presentino la tinta desiderata. A parte che a svelare l’inganno è la seguente fioritura che mostra la reale colorazione bianca.

La Vanda è l’unica tra le specie di orchidee a presentare una tonalità blu naturale. Controlla quindi  con attenzione che il suo cartellino non riporti il nome “Phalaenopsis”, poichè in questo caso si tratterebbe di un colore innaturale e artificiale. Prima di acquistarle verifica bene anche gli steli. È stato iniettato il colorante si potranno notare facilmente i buchini attraverso cui è stata iniettata la sostanza.

5 varietà di fiori blu naturali

Ecco tutte le piante con fiori blu più belle esistenti in natura:

1 – Papavero blu dell’Himalaya

Papavero blu dell'himalaya

Si tratta di una spettacolare e pregiata pianta erbacea perenne di fiori di montagna blu da giardino.

Il nome scientifico di questo fiore blu è Meconopsis betonicifolia e si chiama anche Papavero Blu dell’Himalaya per via della sua provenienza. Le sue origini sono infatti himalayane anche se cresce spontaneamente anche nelle zone montuose dell’Alaska e in Scozia. Già il nome ci dice che ama le temperature fredde, perciò è molto difficile da coltivare in Italia, se non sulle Alpi, poiché non resiste al caldo e all’assenza di ventilazione. Anche se il suo colore sembra irreale in realtà è proprio così che la natura ce lo regala.

2 – Delphinium

Delphinium fiorie blu

Tra i fiori di colore blu possiamo annoverare il Delphinium. Si tratta di una pianta perenne erbacea della famiglia delle ranuncolacee dal portamento eretto. Anche detto “Speronella” o “Spron di cavaliere” fiorisce in primavera-estate e necessitano di crescere in zone mediterranee temperate e ventilate e sopportano abbastanza bene il freddo.  È il fiore dell’amore sincero, semplice, elegante ed originale e ciò lo rende uno dei fiori blu più adatti per addobbare i matrimoni o altre cerimonie come battesimi: in tal caso è un’idea simpatica abbinare fiori blu e bianchi. Da questa pianta si possono estrarre poi coloranti e inchiostro blu.

 

3 – Non ti scordar di me

Non ti scordar di me fiore blu

Appartenente alla famiglia delle Boraginaceae è di origine europea ma anche dall’Asia, dall’Africa e alcune specie anche dall’Australia e Nuova Zelanda e fiorisce sia in primavera che in estate. È una pianta perenne dai fiori blu, ma può essere anche annuale. Ed è proprio per questa sua tonalità che questa pianta è tanto apprezzata, ma anche per la rigogliosità e durevolezza della sua fioritura e per la sua ridotta necessità di cure

La pianta può essere esposta sia ai raggi diretti del sole, sia alla mezz’ombra. In tal caso produrrà una fioritura più abbondante e duratura e ciò permetterà di diminuire le innaffiature, per questo si dice che sia una pianta tappezzante dai fiori blu. In generale sopravvive bene in ambienti boschivi con terriccio ricco e sufficientemente umido. Intorno al “Non ti scordar di me” esiste una leggenda molto curiosa da cui prende questo insolito nome: un giorno una coppia di innamorati durante una passeggiata sulle sponde del Danubio videro una cascata di fiori blu trasportati dalle sue correnti. Il ragazzo, affascinato da un simile spettacolo, cadde nel fiume nell’intento di raccoglierne qualcuno per la sua innamorata. Mentre annegava le urlò “non ti scordar di me!”.

Da qui deriva il significato di questo fiore blu: di amore sincero e fedeltà e, nelle sue tonalità blu, può essere regalato come dimostrazione di fedeltà e sentimento eterno.

Nella Germania del XV secolo sembra che il significato il significato dei fiori blu venisse associato al valore della fedeltà, per cui sembra che molte donne lo indossavano come accessorio sui loro vestiti, mentre regalarlo al marito valeva a dire non dimenticarlo mai.

4 – Agerato

Agerato fiore blu

Vuoi dare un’appariscente, ma allo stesso tempo elegante pennellata di colore blu al tuo giardino? Ti presentiamo l’Agerato. Nello specifico l’Ageratum houstonianum (Agerato celestino) si presenta in questa tonalità blu ed ha un aspetto delicato, simile ad una soffice batuffolo. Per tale motivo è molto utilizzato come pianta ornamentale, soprattutto per lo spettacolare colore blu dei suoi fiori che donano eleganza. Appartenente alla famiglia delle Asteraceae è formato da tanti cespugli con fiori blu viene normalmente coltivata come annuale ed ama il sole diretto per almeno 4-5 ore al giorno. Provengono dal Messico dove il clima è tropicale. Fioriscono in primavera ed i suoi fiori blu perdurano fino a settembre ed autunno inoltrato.

5 – Agapanto

Agapanto fiore blu

Originario dell’Africa del Sud, ha poi conosciuto uno straordinario successo in Europa, dando seguito ad una serie di ibridi e cultivar. Il suo nome viene dal greco e significa “fiore dell’amore” e di questo fiore blu elettrico ne esistono solo poche specie. è formato da numerose infiorescenze a campanula che possono andare dall’azzurro chiaro al blu intenso.

Viene molto spesso utilizzata a scopo decorativo e necessitano di ampi spazi per le loro grandi dimensioni, anche se esistono cultivar nane appropriate per i giardini di piccole dimensioni. Fioriscono da primavera fino ad autunno inoltrato. Soprattutto durante il periodo vegetativo e in inverno amano il caldo e il pieno sole.

Anche se i fiori blu in natura sono rari, ti abbiamo appena presentato diverse varietà. Non c’è che l’imbarazzo della scelta…quale prediligi?

Non dimenticarti che se ti interessano i fiori e vuoi saperne di più sulle loro proprietà e curiosità non puoi perderti la Colvinpedia 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15% DI SCONTO

Cosa aspetti a scegliere il bouquet o pianta che preferisci?

Codice: BLOGIT15