Vai a Colvin
Colvinpedia

Biofilia: un mondo da scoprire

Il desiderio di trasformare la tua casa in una giungla non è esattamente “sbucato dal nulla”. Siamo convinti che tutti dovrebbero vivere circondati dal verde e avere la possibilità di godere di tutti i suoi benefici. Sapevi che esiste un concetto che spiega il perché dell’amore per le nostre piante, i fiori e la natura in generale? Si chiama biofilia, ed è un’idea davvero interessante. Continua a leggere e scoprirai perché. 

Stare a casa, lavorare da casa, trascorrere diverse ore tra le mura domestiche ci ha fatto venir voglia di circondarsi di bellezza: ognuno di noi l’ha riempita di fiori profumati, composizioni essiccate, piante, piantine e piccoli alberelli da interno. Vero? Non preoccuparti, non c’è nessun problema, sei solo in pieno mood biofilia.

Cos’è la bioifilia?

La biofilia, un’ipotesi scientifica nata nel 1984, riconosce che gli esseri viventi provino amore per ciò che è vivo o vivente. Ecco perché, in momenti complessi come quelli che abbiamo vissuto (e stiamo vivendo) ultimamente, è nato in noi il desiderio di contornare i nostri salotti, bagni e camere da letto con fiori e piante. 

biofilia significato

Perché è importante circondarsi di piante

Il bisogno che provi di voler fuggire in montagna o al mare… è reale. Pensaci: ci siamo stati per per milioni di anni, abbiamo vissuto e convissuto in ambienti e spazi naturali: stare all’aria aperta ci fa bene,  porta benefici, migliora la nostra salute e il nostro benessere. Vediamo come!

Gli studi confermano che stare negli spazi dove vi è un’alta concentrazione di natura aumenta del 15% il benessere del lavoratore: sei in smart working? Circondati di verde, ne avrai bisogno, ti farà bene e ti renderà felice. Ma non solo: aumenta la produttività del 6% e la creatività del 15%. Le piante sono quindi perfette sia come come colleghe che come compagne di stanza. 

Da dove viene l’amore per il verde?

Questa teoria chiamata biofilia nasce dal biologo di Harvard, Edward O. Wilson. È lui il padre fondatore del concetto: le persone sono inevitabilmente legate alla natura? La risposta è sì. Afferma, inoltre, che il contatto col verde è essenziale per ar sì che le persone si sviluppino pienamente a livello fisico e psicologico. 

La sua ipotesi si basa sul fatto nel 99% dei casi nella storia dell’umanità si sono verificati a contatto moooolto stretto con la natura. La vita delle persone è sorta in parallelo con il verde, il legame è stretto, inevitabile e – per rimanere in tema – estremamente naturale. Pensa alla caccia, l’agricoltura…in un certo senso sarebbe bello poter recuperare il legame genuino con la terra, i fiori e le piante, sei d’accordo?

Secondo Wilson, i milioni di anni trascorsi a contatto costante con la natura hanno fatto sscattare nelle persone la necessità di stare in contatto con essa. Afferma inoltre che il processo di evoluzione che abbiamo vissuto ci abbia segnati per sempre. Insomma, per dirla in parole povere: non possiamo davvero fare a meno delle piante. E tu, cosa ne pensi?

biofilia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15% DI SCONTO

Cosa aspetti a scegliere il bouquet o pianta che preferisci?

Codice: BLOGIT15