Spedizione gratis dal lunedì al venerdì, in tutta Italia!
Vai a Colvin
Nuove Collezioni

Qual è la storia di Babbo Natale?

Babbo Natale è una figura che popola il nostro immaginario collettivo sin da quando siamo bambini. Babbo Natale, lo sappiamo tutti, è quell’omone barbuto e canuto, dal viso arrossato e buffo, che ogni anno, la sera della vigilia, porta regali ai bambini. Ma qual è la vera storia di Babbo Natale? La storia di Babbo Natale ha origini molto antiche e la figura è nata dalla stratificazione di più leggende provenienti da culture differenti.

Origini della storia di babbo Natale: San Nicola

Per raccontare la storia di Babbo Natale dobbiamo risalire sino età tardo antica. Nel III secolo d.C. nacque in Licia, la attuale Turchia, San Nicola di Bari e fu vescovo di Myra. Perché allora è detto di Bari? Perché nel 1087 dei mercanti di Bari trafugarono il corpo del santo e se lo portarono a casa propria, a Bari. Lì eressero in suo onore la famosa basilica, meta di pellegrinaggi sia da Oriente che da Occidente.

San Nicola protettore dei bambini

Ma cosa c’entra San Nicola con Babbo Natale? Nel XIII secolo San Nicola divenne il protettore dei bambini, e così il futuro Babbo Natale, principalmente per due episodi della sua vita raccontati nella Leggenda aurea del medievale Iacopo da Varazze.

Un episodio in particolare narra che il santo aiutò benevolmente una famiglia che versava in condizioni disagiate. Il padre di questa famiglia, oppresso dai debiti, come unica soluzione vide quella di far prostituire le sue tre figlie. San Nicola si presenta in casa e getta nella camera delle sorelle delle borse colme di denaro, salvandole così da quel duro destino.

Un altro episodio che ha reso il santo molto popolare nella cristianità e che ha probabilmente contribuito a creare la storia di babbo natale, è che resuscitò tre bambini uccisi da un malvagio locandiere.

storia di babbo natale renna

San Nicola e il protestantesimo

Con la riforma protestante venne abolito il culto di moltissimi santi. Quello di San Nicola, dispensatore di doni ai bambini il 6 dicembre, sopravvisse cambiando aspetto. Inizialmente fu Gesù bambino a prendere il posto di Nicola. Poi a Gesù venne affiancata la figura di un aiutante forte e in grado di incutere timore ai bambini. In questo modo nell’Europa protestante nacquero figure di mezzi demoni e mezzi folletti come Ru-klaus (Nicola il Rozzo), Aschenklas (Nicola di cenere), che, come vediamo, conservano nel nome il ricordo di Nicola e costituirono una tappa importante nella creazione della storia di Babbo Natale.

Babbo Natale negli Stati Uniti

Queste leggende nordiche arrivano negli Stati Uniti con i primi immigrati. In particolare gli olandesi, molto affezionati alla figura di San Nicola, ne diffusero la storia e il nome: Sinterklaas, una forma abbreviata di Sint Nikolaas (San Nicola) che poi divenne Santa Claus, Babbo Natale.

Agli inizi del XIX secolo, alcuni scrittori e poeti contribuirono a dar vita  alla storia di Babbo Natale. Lo scrittore americano Washington Irving scrisse di San Nicola che volava sui tetti portando doni. Nei versi dell’opera anonima The Children’s Friend, troviamo per la prima volta San Nicola associato al Natale. Ma è Clement Clarke Moore, un prete ottocentesco, che scrivendo una poesia (Twas the night before Christmas) contribuisce a creare buona parte del nostro immaginario di Babbo Natale, anzitutto rafforzando l’associazione tra Babbo Natale e il Natale. Inoltre parlò di un Babbo Natale dal viso rubicondo, che scende nei camini delle case e che indossa una pelliccia.

storia di babbo natale per bambini

Babbo Natale e l’iconografia

L’immagine di Babbo Natale che tutti abbiamo in mente cominciò a formarsi attraverso le cartoline natalizie dell’illustratrice svedese Jenny Nyström. L’artista rappresentò Babbo Natale come un uomo dalla lunga barba, dotato di cappello e di un abito verde.

Coca-cola e Babbo Natale

L’azienda Coca-Cola operò in maniera decisiva al consolidamento di alcune caratteristiche di Babbo Natale e alla formazione di altre, che durano tuttora. L’illustratore di Coca-Cola, Haddon Sundblom, disegnò l’omone con l’abito rosso e venne usato nelle campagne pubblicitarie dell’azienda. Per questo motivo Babbo Natale è snobbato da alcuni, perché visto come frutto e simbolo del sistema capitalistico. Babbo Natale dall’America torna in Europa e assume vari nomi: Pére Noel, Babbo Natale, Father Christmas.

La Colvinpedia

Non dimenticarti che se ti interessano i fiori e vuoi saperne di più sulle loro proprietà e curiosità non puoi perderti la Colvinpedia 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *