Vai a Colvin
Colvinpedia Piante, Piantatra, Piante

Prendersi cura della Calathea Lancifolia Amelie

L’amore a prima vista esiste e potresti provarlo tu stessa nel vedere Amelie. La Calathea Insignis è una pianta rubacuori. Osserva bene le sue foglie: sono bicolore! La parte superiore è verde chiaro, mentre quella inferiore contrasta il verde con un viola scuro.

Se sei in attesa della consegna o sei semplicemente curiosa e vuoi conoscerla meglio, sappi che è una pianta molto facile da curare. Non è necessario essere esperti affinché cresca sana e bella. Certo è che ha una crescita lenta, perciò abbi un po’ di pazienza.

Calathea Lancifolia

Qual è la sua famiglia?

Originaria del Brasile, questa specie tropicale ricorda il colorato carnevale. È una pianta appartenente alla famiglia delle Marantaceae. In natura sono presenti circa 250 specie di Calathea, con foglie di forma e tonalità differenti, con spettacolari disegni e dimensioni diverse, come se fossero disegnate a mano. Proprio perché appartengono alla stessa famiglia, possono essere confuse con le Maranta, ma sono piante di genere differente.

Tra tutte le calatee, forse la Insignis è la più facile da coltivare. Nel suo habitat naturale può raggiungere un’altezza di un metro e mezzo. Comunque non preoccuparti perché coltivandola in vaso, non supererà i 50 centimetri, a meno di non metterla in un vaso piuttosto grande. Più spazio le metterai a disposizione, più crescerà.                                                                                    

Prendersi cura della Calathea Insignis

Luce

C’è una cosa che rende questo bella pianta davvero felice: la luce. Adora ricevere molta luce indiretta. Assicurati, però, che la luce sia indiretta perché la pianta potrebbe bruciarsi.

Irrigazione

L’irrigazione è un aspetto molto importante per la Calathea Insignis. Ti consigliamo di innaffiarla 2 o 3 volte la settimana. È preferibile non lasciar asciugare completamente il terriccio. Deve essere sempre umido. Fai, però, attenzione a non eccedere con l’acqua. Il terriccio deve essere umido ma non intriso d’acqua!

Temperatura

Se tieni conto delle sue origini, capirai chiaramente che ama gli ambienti caldi. La sua temperatura ideale è tra i 18ºC e i 25ºC e sarà sempre meravigliosa.

Devi fare molta attenzione se vivi in una zona dove le temperature sono inferiori ai 15ºC. Vedrai la tua pianta un po’ sofferente. Meglio tenerla in casa al riparo dalle fredde temperature. Inoltre, durante i mesi invernali, potresti vederla piuttosto pigra e dormiente, in attesa del ritorno della primavera.

Curiosità

La cosa più impressionante è che questa calatea reagisce alla presenza o alla mancanza di luce. Che cosa significa? Durante il giorno la vedrai aprirsi per ricevere più luce possibile, invece, durante la notte, al calar del sole Amelie si chiuderà.

Se hai compagnia in casa, di quella che annusa tutto e adora giocare con i nuovi arrivi, Amelie può conviverci tranquillamente. Non c’è nessun problema fintanto che non la mordono. È ‘pet friendly’ purché non la mettano in bocca.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15% DI SCONTO

Cosa aspetti a scegliere il bouquet o pianta che preferisci?

Codice: BLOGIT15