Vai a Colvin
Consigli per la cura, Piante

Ti presentiamo la nostra Sansevieria: Savannah

Circondarsi di piante è sempre una buona idea. Ma scegliere la sansevieria è una delle migliori opzioni possibili. Perché? È tra le piante più resistenti che ci siano in circolazione. Non hai il pollice verde? Savannah sarà la compagna perfetta. 

Noi la adoriamo. Ma la sua fama di “pianta-quasi-immortale”, fa sì che la apprezzi ancora di più. È ideale per tutti coloro che, per un motivo o per l’altro, non riescono mai a far sopravvivere una pianta nella propria casa. È ufficiale: la Sansevieria è senza dubbio la TUA pianta ideale. Sopporta le temperature secche e calde delle stanze, la poca luce, la mancanza d’acqua, i trapianti e (persino) ciò che accidentalmente la colpisce. Nonostante questo, adora le coccole. Oggi ti spieghiamo le sue preferite:

Conosci meglio Savannah

Conosciuta da tutti come sansevieria e da noi ribattezzata Savannah, è una delle nostre preferite. Fa parte della nostra famiglia da molto tempo ed è una compagna davvero speciale. Unica nel suo genere e bellissima: vogliamo parlare delle sfumature, che vanno dal verde al giallo, delle sue foglie?

È una vera pianta… 4×4. È perfetta se non hai mai avuto piante o sei principiante (sì, va bene anche se non hai il pollice verde) perché è facile da curare. 

Ti spieghiamo alcuni consigli dei nostri fioristi per rendere la vita della tua Savannah piacevole e duratura. 

· Luce: la sansevieria ama moltissimo la luce del sole. Potremmo quasi dire che lo ami alla follia. Ma come vi diciamo spesso, questo non significa necessariamente che abbia bisogno di luce diretta. Un ambiente soleggiato/luminoso sarà perfetto, ma potrà vivere tranquillamente anche in luoghi poveri di luce. 

· Irrigazione: questo punto è molto importante. L’eccesso d’acqua è uno dei principali nemici per questa piantina. Sai perché? Può vivere perfettamente (quasi) senza acqua. Irrigarla di tanto in tanto sarà sufficiente. Innaffiala soprattutto quando vedi che la terra si è asciugata.  Se è ancora bagnata, non c’è bisogno di aggiungere acqua. 

· Temperatura: la temperatura perfetta per la sansevieria è…media. Ma starà benissimo anche in ambienti molto caldi. Potrai anche tenerla all’aperto perché è in grado di resistere a piccole gelate…fino a -3 gradi. Ecco spiegato il motivo per cui la chiamano… “pianta immortale” 

Ma c’è una cosa che devi sapere: anche la Sansevieria ha i suoi difetti: NON è amica degli animali domestici, se ingerita può diventare tossica. 

Segnali di avvertimento 

La Sansevieria può sopportare persino piccoli colpi. Ma sappi che esistono alcuni segnali che ti lancerà e che non potrai evitare di osservare, se le vuoi davvero bene. Se vedi delle macchie marroni sulle foglie, significa che l’hai innaffiata troppo. In questo caso, l’unica cosa da fare è controllare bene ogni quanto la si innaffia e assicurarsi che la terra sia asciutta. 

Vuoi tagliare le foglie macchiate? Ok, ma sappi che non riprenderanno il loro aspetto originale. 

Sansevieria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15% DI SCONTO

Cosa aspetti a scegliere il bouquet o pianta che preferisci?

Codice: BLOGIT15