Spedizione gratis dal lunedì al venerdì, in tutta Italia!
Vai a Colvin
Consigli per la cura, Fiori

Come dare una seconda vita alle tue peonie

Le peonie sono fiori meravigliosi, ma estremamente delicati. Una volta sbocciate, durano davvero poco. Ecco perché quando le inviamo alle vostre case, uffici o attività, arriveranno ancora chiuse. In questo modo, avrai la possibilità di goderti il tuo bouquet più a lungo. Ma oggi rispondiamo alla domanda del secolo: cosa succede quando la peonia appassisce?

La nostra designer floreale Mireia ci aiuterà oggi a conoscerne la risposta. Non temere: ha pensato davvero a tutto. Non a caso ha scelto con cura i fiori che compongono i bouquet di peonie! Dato che queste ultime hanno un ciclo di vita breve (anche se intensissimo di colore e profumo) le abbiamo circondate da fiori che sapevamo sarebbero stati più forti. Quindi: una volta svanite le peonie… conserva il resto del bouquet! 

Cosa faccio una volta che le peonie sono appassite?

I bouquet possono fiorire in due modi diversi. Vediamo come e cosa fare in entrambi i casi: 

1. Nel caso in cui le peonie arrivino molto chiuse

Una delle possibilità è quella di ricevere le peonie molto ma molto chiuse. In questo caso, ci vorranno tra i 4-5 giorni prima di poterle ammirare aperte. Come fare a sapere se ci metteranno così tanto? Quando ricevi il bouquet, ricordati di toccarlo con amore e delicatezza. Se noti che il bocciolo è molto duro, significa che il fiore ci metterà più tempo del dovuto ad aprirsi definitivamente.

Vuoi che ti sveliamo un trucco per far sì che sboccino prima? D’accordo. Prima di tutto taglia gli steli, mettili in acqua e dai loro le vitamine. Ripeti questo processo ogni due giorni. Se ti sembra che non stia succedendo nulla, prova così: elimina i petali verdi esterni (con mooooolta attenzione!) e aiuta il fiore ad aprirsi accarezzandolo con le dita. 

Un altro trucchetto è quello di mettere acqua a temperatura ambiente, quasi tiepida. Questo aiuterà i fiori ad aprirsi più facilmente, ma attenzione a non metterla troppo calda! Rischi di farle marcire. 

2. Nel caso in cui le peonie sboccino rapidamente 

La seconda opzione prevede che si aprano velocemente e quindi durino poco. Una volta aperta, una peonia dura 1 o 2 giorni, è normale: questo è il suo ciclo di vita naturale! Non preoccuparti comunque, perché ti spieghiamo come far durare il resto del bouquet una volta svanite le dolci peonie. 

Montmartre

Le peonie di questo bouquet durano a lungo e vivono un processo di fioritura davvero spettacolare. Il loro colore cambia completamente, passando dal rosa fucsia al bianco sporco in un batter d’occhio. 

Dureranno finché non vedrai il colore cambiato completamente. Una volta che il suo colore sarà svanito, vedrai come i petali cominceranno a cadere. Significa solo una cosa: è arrivato il momento di prendere il bouquet, tagliare il filo e togliere lentamente le peonie. Ora tocca..  pettinare il bouquet!

Attenzione! Non pettinarlo dall’alto. Allargalo un po’ e spostalo di lato. In questo modo non indebolirai il fiore, ma tieni presente che non sarà “forte” come quando è arrivato a casa tua. 

Il bouquet sarà ora piccolino: le peonie occupano molto spazio. Se vuoi vederlo un po’ compatto, togli alcuni steli di lentisco. Una volta che li rimetterai dentro, assicurati che l’eucalipto circondi ben bene il bouquet. In questo modo durerà più a lungo. 

Louvre e Montblanc

In questi due bouquet la peonia è senza dubbio protagonista, ma in entrambi la presenza dei piccoli garofani sarà un’ottima compagnia. Sai perché? Durano molto e sapranno come riempire di colore il bouquet. 

Con le peonia e i garofani bisogna avere pazienza, crescono al loro ritmo, ma essere impaziente. In questi due mazzi di fiori le peonie appassiranno sicuramente prima dei garofani, ma non buttare via il bouquet: è il momento perfetto per crearne di nuovi. La nostra fiorista Mireia ci consiglia di unire il garofano, l’eucalipto e il limonium e crear dei micro bouquet decorativi. 

Louvre

Questo bouquet è composto da molte peonie, quindi quando appassiranno sarà un po’ più complicato dargli una seconda vita. In questo caso ti consigliamo di conservare solo la lavanda. Il suo profumo e colore non possono essere certo sprecati, sei d’accordo? Puoi metterla in un piccolo vaso da lasciare in bagno, creare un piccolo dettaglio floreale per un pacchetto regalo o per apparecchiare la tavola decorando i tovaglioli. L’unica cosa che dovrai assicurarti di fare sarà tagliare la parte del gambo  bagnata e poi utlizzarla senza problemi. 

Perché la vita di un bouquet non finisce quando appassisce un fiore. Ognuno di loro è stato creato in modo da potergli dare una nuova vita. 

Speriamo che il post ti sia piaciuto, ma soprattutto…servito. Alla prossima!

peonie bouquet

Vedi bouquet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *