Vai a Colvin
Consigli per la cura, Piante

Il riposo invernale del caladium: come conservare i suoi bulbi in inverno

Pensavi che il letargo fosse un comportamento esclusivo di alcuni mammiferi? Se hai notato che con l’arrivo dell’autunno il tuo caladium è diventato un po’ triste o abbattuto, niente paura! Qui ti spieghiamo cosa succede. 😉

Queste piante sono un vero spettacolo, ma dobbiamo riconoscere che prendersi cura del caladium è un po’ impegnativo. I caladium nascono dai bulbi, come una specie di “patata o tubero” interrata nel vaso. Quando arriva l’autunno, i caladium fanno una pausa ed entrano in una fase di riposo. Per capirci meglio, è qualcosa di simile al letargo degli orsi :).

Se hai notato che con l’arrivo della nuova stagione il tuo caladium sembra appassito, è il suo modo di dire: “Ehi! Il mio riposo invernale sta arrivando!”. Ma non preoccuparti, prima di metterti le mani nei capelli, ti diremo come conservare i suoi bulbi per ripiantarli quando l’inverno sarà finito e godere nuovamente del tuo caladium.

Prima che appassisca completamente, puoi tagliare i suoi steli e fare un rametto di caladium. Sarà perfetto come decorazione per qualsiasi angolo della tua casa e per qualche giorno darà particolari sfumature grazie alle sue incredibili colorazioni. 

Se il tuo caladium ti sta facendo l’occhiolino e ti invia messaggi tramite le sue foglie, hai due possibilità:

1.  Non fare nulla e una volta cadute tutte le foglie, lasciare riposare il bulbo all’interno del vaso.

2.  Il nostro consiglio: indossare i tuoi vestiti da giardiniere, smuovere il terreno, rimuovere il bulbo e seguire questi passaggi per conservarlo in perfette condizioni fino alla priamavera.

bulbi di caladium

Come conservare i bulbi di caladium per l’inverno?

Come dicevamo, il modo migliore per conservare i bulbi di caladium è toglierli dal vaso e tenerli in un luogo buio. Per farlo, avrai bisogno di uno spazzolino morbido (ad esempio, uno spazzolino da denti), carta da cucina e una scatola dei biscotti tipici della nonna o una scatola da scarpe per conservarlo al buio. Se hai già tutto, mettiamoci al lavoro!

Prepara il bulbo di caladium

La prima cosa che dovrai fare è preparare il bulbo affinché si conservi il meglio possibile. Rimuovi la terra ed estrailo con cura. Con uno spazzolino morbido, togli con delicatezza tutto il terreno che ha aderito sia al bulbo che alle sue radici. Ricorda che è molto importante fare tutto delicatamente per non danneggiarlo.

Avvolgilo nella carta da cucina e a nanna!

Quando hai pulito bene il bulbo di caladium, prendi la carta da cucina, avvolgilo, mettilo all’interno della scatola e chiudila. Trova un posto dove possa andare in letargo al fresco, ma senza esagerare. Dentro casa a temperatura ambiente sarà perfetto. Troppo freddo, come in un garage o all’aperto, potrebbe danneggiarsi e impedendogli di germogliare l’anno prossimo.

Quando piantare i bulbi di caladium? 

Febbraio sarà il mese perfetto. Sì, lo sappiamo. Sarà un inverno rigido senza i loro splendidi colori in casa, ma se hai seguito tutti i passaggi, i tuoi bulbi si “sveglieranno” dopo poco tempo e potrai godere della loro bellezza nuovamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15% DI SCONTO

Cosa aspetti a scegliere il bouquet o pianta che preferisci?

Codice: BLOGIT15