Le piante invernali: il modo più naturale per riempire di bellezza la stagione fredda

Pianti invernali

L’inverno ha i suoi vantaggi: guardare film sotto le coperte, la magia del Natale, la cioccolata calda. E le nostre amate piante? Ma ci sono anche loro! 

Che tu voglia decorare un giardino, abbellire il balcone o colorare la casa, hai una valanga di soluzioni stupende a tua disposizione. Anche nei mesi più freddi.

Non aspettiamo oltre, dunque. Diamo subito uno sguardo alle varietà di piante invernali di ultima tendenza.

Tieni conto del microclima del tuo appartamento

Prima di tutto, non dimenticare che, al di là della stagione, la temperatura interna delle nostre abitazioni è sempre tendenzialmente mite.

Una pianta invernale adatta ai climi rigidi, potrebbe risentire di una coltivazione da interni. Al contrario, sarà meglio non tenere in giardino una pianta che fiorisce nei mesi invernali ma soffre il freddo.

Insomma, i motivi per definire una pianta invernale sono tanti. Valuta tutte le variabili, per assicurarti una coltivazione sana e rigogliosa.

Fiona M

A partire da 29,00 €

Pianta Monstera

Savannah S

A partire da 32,00 €

Tessa L

A partire da 32,00 €

La Poinsettia

Questa pianta originaria dell’America Centrale, è parte della tradizione culturale messicana. Le leggende raccontano che gli Aztechi la cogliessero, già millenni fa, per donarla alla Madre Terra.

Nonostante le sue origini esotiche, è ormai estremamente diffusa in Europa e vanta una lunga serie di nomi: scegli tu tra Poinsettia, Stella di Natale, Fiore di Natale e perfino… Stella di Pasqua!

Molto facile da coltivare, basta annaffiarla moderatamente immergendo il vaso nell’acqua per qualche minuto. 

Si tratta di una specie tropicale che, proprio in virtù delle sue origini, ama particolarmente l’umidità. Si adatta perfettamente agli ambienti domestici e alle temperature medie che si registrano nelle nostre case (tra i 15° e i 25°). Tienila sempre lontana dalle fonti dirette di calore e dalle correnti d’aria. Senza sbalzi di temperatura, questa pianta tenace si conserverà a lungo, tornando a splendere, anno dopo anno. 

Come certamente saprai, si tratta di un vero e proprio classico intramontabile: uno dei simboli più riconoscibili del Natale e dell’inverno. Ciò, per via del fatto che è proprio in questo periodo dell’anno che le foglie si colorano di rosso, il colore natalizio per antonomasia. 

Un regalo perfetto per te o per le persone che ami; una pianta che dà il meglio di sé proprio in inverno!

Abete

L’abete rosso, conosciuto anche col nome di Picea, è uno dei tanti alberi originari del Nord America. Ha fama di essere il re delle piante invernali per la sua tendenza a prediligere i climi freddi. 

Se decidessi di portarlo dentro casa, per assegnargli il ruolo del protagonista durante le feste natalizie, nessun problema. L’abete è una pianta tenace e molto resistente. Ricordati solo di riportarlo all’esterno: si tratta di una specie un po’ avventuriera, che soffrirebbe troppo al calduccio dentro casa!

Proprio per le sue caratteristiche naturali e grazie alle sue origini, questa pianta non ha paura del vento, non teme la neve né il ghiaccio. Resiste fino ai 25°, purché non sia esposta al contatto diretto con fonti di calore. Quando si trova all’interno, assicuragli un buon ricambio d’aria e annaffiala regolarmente. Ma solo quando il terreno appare secco. I ristagni d’acqua la danneggiano. 

Le sue foglie aghiformi tendono a cadere con continuità. Non si tratta necessariamente di un segnale di malessere. Anche in condizioni ideali, infatti, l’abete si rigenera sostituendo le foglie vecchie con foglie più giovani, nel corso dell’anno. La tendenza si accentua leggermente in autunno, quando il fogliame si indebolisce, poi si stabilizza negli altri periodi.

@taba_pintada (11)-min

Il Cactus di Natale

Lo chiamiamo così, o al massimo Cactus Natalizio. Il suo vero nome, però, è Schlumbergera Truncata ed è una pianta succulenta praticamente unica nel suo genere. 

A differenza di molte sue “colleghe” non è un cactus desertico, ma proviene dalla foresta pluviale. I suoi luoghi di origine sono l’America del Nord. Ti stai chiedendo cos’è che la rende unica tra le piante invernali? Presto detto: udite udite, il Cactus di Natale, pur avendo foglie sempreverdi, fiorisce d’inverno!

Nonostante la fioritura invernale, si tratta di una pianta perenne che farà bella mostra di sé anche in estate e in primavera. 

Basterà annaffiarla una volta alla settimana, posizionandola su un piattino pieno d’acqua. Sarà la pianta ad assorbire la quantità d’acqua necessaria al suo fabbisogno. 

Si adatta perfettamente sia alla coltivazione da esterni che all’interno della casa. In questo secondo caso, tienila in una stanza luminosa, non esposta alla luce diretta del sole. All’esterno, andrà bene un angolino parzialmente ombreggiato. Predilige temperature medie e basse, ma sopravvive anche con climi più caldi. 

Il caldo le impedisce, però, di far sbocciare i suoi bellissimi fiori. Preparati, sarà un’emozione vedere le prime gemme fucsia sul far di novembre. Potrai seguire le evoluzioni del colore, fino alla completa fioritura invernale: saranno il rosso e il rosa acceso, a quel punto, a farla da padrone!

15% DI SCONTO

Cosa aspetti a scegliere il bouquet o pianta che preferisci?

Codice: SEOIT15