Spedizione gratis dal lunedì al venerdì, in tutta Italia!
Vai a Colvin
Colvinpedia

Uno dei protagonisti di queste festività è l’agrifoglio

L’albero, il torrone e le luci in ogni angolo ci ricordano che il Natale sta arrivando. E’ tempo che Babbo Natale e i Re Magi diventino i protagonisti. Insieme a loro non potevamo dimenticare un altro dei protagonisti di questo periodo: conoscete il favoloso agrifoglio?

E’ un albero che può raggiungere i 10 metri di altezza. C’è qualcosa di molto curioso nel suo tronco e nei suoi rami. Si può dire semplicemente guardandola se è vecchia o giovane in base al suo tronco. Il colore ci dice tutto. Se è grigio chiaro e liscio è indubbiamente più vecchio, ma se è verde è giovane. Ma non finisce qui: i fiori dell’agrifoglio sono super interessanti! Sono bianchi e piccoli e si possono vedere da aprile a luglio

mazzi agrifoglio

Storie sull’agrifoglio e curiosità 

Come abbiamo detto prima, l’agrifoglio è un simbolo indiscusso del Natale. Sembra che senza di lui, le festività non sono le stesse. Ma sai che amiamo le storie e le tradizioni, quindi vogliamo raccontarti come l’agrifoglio è entrato nelle nostre case

Dobbiamo andare abbastanza lontano: ancor prima che la tradizione natalizia, come la conosciamo oggi, apparve. Piante e fiori da molti anni sono stati visti come simbolo di fertilità e forza. Perchè? Perché qualcosa di così piccolo e che sembra così delicato è in realtà in grado di sopravvivere al freddo, alle intemperie e a situazioni incredibili. Questi erano già utilizzati nelle feste pagane come decorazioni

Immaginate che Celti e Romani usavano l’agrifoglio per decorare le loro feste. Creavano delle corone, usate per proteggerli dagli spiriti maligni. L’agrifoglio fu scelto per attirare prosperità e fortuna. Passarono gli anni e questi frutti venivano ancora usati per decorare. Nel corso degli anni sono stati considerati una rappresentazione del sangue di Cristo e le loro foglie appuntite ricordano la corona di spine. Successivamente, hanno raggiunto le nostre case per decorare corone e angoli preziosi. 

Ah! Ricordati che l’agrifoglio è una pianta tossica. Quindi stai attento, non deve mai essere mangiato. 

Devi anche sapere che non è conosciuta solo come agrifoglio, ma anche come ilex. 

agrifoglio

Attenzioni su questo gioiellino

L’agrifoglio arriva dall’Asia e dall’Europa. Questi frutti rossi diventano splendidi in inverno. Cominciano a brillare con quel rosso intenso che creano un contrasto con le loro foglie verde scuro. Il risultato è splendido da vedere.

Da buona pianta che riempie le case durante il Natale, ama i climi freddi e si adatta sempre benissimo. Una cosa da tenere a mente è che cresce molto lentamente. 

L’agrifoglio è in grado di svilupparsi bene in qualsiasi tipo di terreno, ma preferisce quelli ben drenati. È vero che ama l’umidità, ma il suo terreno non deve avere ristagni d’acqua! In estate ha bisogno di molta acqua, mentre in inverno non la ama!

Riguardo la luce, preferisce la semiombra o l’ombra. Odia il sole diretto!

Colvinpedia

Non dimenticatevi che se siete interessati ai fiori e volete sapere di più sulle loro proprietà e curiosità, non potete perdervi la Colvinpedia 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *